Libro Ruby Cookbook con elementi di Rails

Ruby Cookbook con elementi di Rails Ruby Cookbook con elementi di Rails è una raccolta di ricette, soluzioni a problemi comuni e frammenti di codice per la programmazione in Ruby. Il libro, scritto da Lucas Carlson e Leonard Richardson, è edito da O’Reilly e disponibile in italiano in un’edizione distribuita da Tecniche Nuove.

Il libro contiene soluzioni a problemi comuni nello sviluppo Ruby, suddivise in 17 capitoli a seconda dell’argomento. Per ogni soluzione è descritto il problema, la soluzione immediata completa di codice sorgente copia incolla ed una spiegazione dettagliata molto utile a chi desidera imparare invece di copiare pedestremente. Ruby Cookbook prende in esame tutti i principali temi di Ruby ed include un intero capitolo dedicato al framework Rails.

Ruby Cookbook con elementi di Rails è uno dei pochi libri di programmazione in italiano presenti nella mia biblioteca personale. Nessun motivo in particolare, in realtà, non ricordo neppure quando acquistai questo libro o dove. Credo sia uno dei primi libri comprati su Ruby, senza dubbio almeno 3 anni fa prima che cominciassi a lavorarci quotidianamente.

Le mie considerazioni seguenti sono quindi squisitamente riferite alla versione italiana, anche se quella inglese è pressoché identica. Anzi, devo dire che la traduzione italiana è decisamente accurata e fedele all’originale. Un lavoro di qualità, considerato che spesso si leggono certi adattamenti che farebbero drizzare anche i peli sulle unghie.

Struttura del Libro

Come anticipato, il libro si suddivide in ben 17 capitoli. Eccoli nel dettaglio:

  1. Le stringhe di testo
  2. I numeri
  3. Data e ora
  4. Array
  5. Hash
  6. File e directory
  7. Blocchi di codice ed iterazione
  8. Oggetti e classi
  9. Moduli e spazi dei nomi
  10. Riflessione e metaprogrammazione
  11. XML e HTML
  12. Immagini ed altri formati di file
  13. Database e persistenza
  14. Servizi internet
  15. Sviluppo Web: Ruby on Rails
  16. Servizi Web e programmazione distribuita
  17. Amministrazione del sistema

Ciascun capitolo si concentra su un aspetto specifico della programmazione in Ruby. I capitoli a mio avviso più interessanti sono contenuti nella seconda metà del libro. Credo che temi come riflessione e metaprogrammazione, formati di file e servizi internet possano essere più appropriati ad un libro di ricette rispetto ad argomenti base come stringhe ed array.

Impressioni sul libro

Non amo i libri di ricette, a meno che non siano di cucina: ritengo sia un modo poco efficace per imparare un linguaggio o affrontarne i problemi. Inoltre, credo che i libri di questo genere siano oramai del tutto superati da internet. Difficile trovare qualcuno che, di fronte ad un improvviso problema con un algoritmo, preferisca sfogliare un libro di ricette invece che affidarsi ad una ricerca al volo su internet. Blog, forum, gruppi di discussione sono un’inestimabile fonte di soluzioni.

Un libro come Ruby Cookbook è probabilmente utile per farsi un’idea delle potenzialità di Ruby, tenere la mente allenata cercando di rispondere ai problemi prima di guardare la soluzione ma è assai improbabile che possano offrire una soluzione al momento in cui il problema si verificherà… ammesso e non concesso che non abbiate il libro sotto mano e non vi ricordiate in quel momento di una delle decine di ricette pubblicate.

A questo si aggiunge che il libro è piuttosto datato. Stiamo parlando di un libro del 2006, pubblicato in italiano nel 2007. Il capitolo su Rails è del tutto obsoleto, il capitolo sulle Gem preistorico, la maggior parte delle ricette sui tipi di dati primitivi eccessivamente basilare.

Ancora una volta, salverei invece i capitoli sui tipi di dati ed argomenti avanzati come Thread, la manipolazione di immagini e l’interazione con protocolli sono ancora un argomento meno diffuso.

Requisiti

Ruby Cookbook non è un libro per imparare a programmare in Ruby. Non è neanche un libro per risolvere i problemi quotidiani nella programmazione in Ruby. Per apprezzare al meglio questo libro è quindi consigliata almeno un’esperienza base nella programmazione in Ruby.

Non è necessario leggere il libro in un ordine particolare. Piuttosto, consiglio di digerirlo poco alla volta, qualche ricetta al giorno senza cercare di memorizzare le soluzioni ma di studiarne il metodo. In questo modo sarà più facile mettere in pratica gli insegnamenti acquisiti nel caso si presenti un problema simile.

Gli argomenti trattati nel libro sono numerosi. Prendetevi il tempo necessario a documentarvi sulle nuove librerie segnalate, a provare gli esempi forniti e non abbiate fretta ad affrontare capitoli su argomenti di Ruby che ancora non conoscete.

In conclusione

Ruby Cookbook con elementi di Rails non è decisamente uno dei miei libri preferiti. Difficilmente lo consiglierei, principalmente perché molte sezioni sono datate e non riflettono più le ultime API di Ruby e Ruby on Rails.